I Beni Culturali

CHIESA MATRICE

Complesso monumentale risalente al XIII secolo, dedicata a San Nicola attualmente chiesa madre. I lavori di ricostruzione furono diretti dal dàlmata Francesco da Sebenìco, ed eseguiti da suo figlio Giovanni e dal Maestro Giovanni da Corfù.

Il Castello Angioino

Progettato nel 1279 da Pierre d’Agicourt, per le opere murarie, e Giovanni da Toul per la carpenteria, per volere di Carlo I d’Angiò come fortezza inespugnabile allo scopo di fortificare il tratto di costa da Bari a Monopoli.

Teatro Van Westerhout

Costruito nel 1888, il Teatro Comunale di Mola di Bari venne intitolato al suo più celebre concittadino, il compositore Niccolò Van Westerhout (di lontane ed evidenti origini fiamminghe) nel 1892.

La Chiesa Maddalena

La chiesa di stile classico con interno di gusto barocco contenente la statua della Madonna Addolorata patrona di Mola realizzata nei primi anni del 1600 e ampliata nei secoli seguenti.

Il Palazzo Roberti

Costruito dopo il 1754 e certamente entro il 1783 (data impressa sulla decorazione del primo salone), il Palazzo sorge nell'attuale piazza XX Settembre sui terreni appartenenti ai Roberti, famiglia borghese non originaria di Mola.

Apri il documento riguardante la PEC - Posta Elettronica Certificata

Ufficio relazioni con il pubblico

Gare e Appalti

Apri la pagina dei Servizi Demografici del Comune di Mola di Bari

 

 

 

 

Urban2Mola

Servizio Civile Nazionale

Elenco siti tematici